#telodicelaVale

barche.jpg

quando arrivo al venerdì sera non ne ho più una goccia; e il bello è che non ho finito. pazienza.
questa foto, della quale mi attribuisco la maternità, l’ho fatta allo schermo del piccì guardando la fine della puntata di ieri sera di PechinoExpress, che ovviamente mi ero dormita, come ogni cazzo di trasmisisone/film che si protragga oltre le 22.30. che fisico di merda; vengo avvolta dal divano, e ciao, moio.
comunque quella trasmissione mi piace un sacco, i luoghi soprattutto, ma anche i partecipanti, anche se ieri sera mi hanno eliminato ( vorrei capire perchè Rugiati che è tanto carino ai fornelli, diventa un’emerita testa di cazzo quando è fuori dalla cucina ) quel gran tocco di figo di razza di Rocca. vabbè.
mi piacevano quelle barche in mezzo al lago nepalese, sotto l’acqua…non so, mi davano un sesso di solitudine pacifica, ma anche di stretta vicinanza nelle intemperie della vita. filosofia portami via.
settimana scorsa è nata la figlia della mia amica del cuore fiorentina!! gioia! una gioia incontenibile mi ha invasa e mi ha portata poi sciogliermi da goccioloni nel veder in una foto del menga quella meravigliosa creatura in posa plastica dentro una culla che pare un bacello di Anne Geddes.
è strano come certe empatie ti portino a sentire la serenità che sento provare a lei, dentro di me. 
è strano come la lontananza chilometrica, le diversità di esperienze, i conflitti passati, così come le complicità estreme, alla fine tengano in vita rapporti sui quali a primo acchito non avresti scommesso una cicca.
tantè.
(sono così felice per te, se mi leggi, amica mia di ventura e sventura, felice della nuova avventura che hai intrapreso e che sono certa ti renderà migliore, ancor di più di quello che già non sei.)
chiudendo questa parentesi da libro cuore, ho poco altro da dire….a parte che sarà questo “sentire toscano”, sarà il “tempo dell’uva”, sarà l’autunno, che mi scappa un pensiero che potrebbe anche non starci, ma che poi, perchè no.
infondo è un pensiero così, come la nuvoletta delle vignette dei fumetti, che si dissolverà come fa tutte le mattine la nebbia, che ha pensato bene di incominciarsi a riproporre, tanto per gradire.
la vita è troppo breve e importante per covare pensieri già ampiamente pensati.
#telodicelaVale 

#telodicelaValeultima modifica: 2012-10-12T18:32:00+00:00da lavalev
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “#telodicelaVale

Lascia un commento