il mio nome è mai più ( un anno di merda come questo )

sono stata la peggio; lo so. non vi ho nemmeno fatto i canonici auguri di natale; abbiate pazienza non li ho fatti nemmeno a me. dev’essere ancora l’anestesia da smaltire ( a un mese dall’intervento, forse, questa scusa non regge più. sappiate che l’ho usata per qualunque mia mancanza, e quando dico qualunque non esagero. fidatevi ) ma c’ho una … Continua a leggere

un calesse

quando il referto dice “presunto tumore” diciamo che la vita proprio non ti sorride, diciamo… e poi dire che “ti passa tutta la tua vita davanti come un film” pare un po’ prosaico e scontato, e infatti non ti succede proprio così. chi lo ha detto o scritto non gli devono aver detto quanto sopra per davvero. perchè più che … Continua a leggere

saluto

(…) Spero tu sia molto felice e spensierata come lo eri a quei tempi.(…) leggere questa frase a conclusione di una bella mail di un tuo ex del mare di quando avevi tipo 16/17 anni, che ha visto per caso il tuo libro a casa di un’amica, ed ha avuto voglia di cercarti, per complimentarsi, per ricordare da “grandi” quanto di … Continua a leggere

accidenti all’estate e alla sfavatura

Accade che le affinità d’anima non giungano ai gesti e alle parole ma rimangano effuse come un magnetismo. É raro ma accade. Ignoro se la mia inesistenza appaga il tuo destino, se la tua colma il mio che ne trabocca, se l’innocenza è una colpa. Di me, di te tutto conosco, tutto ignoro.Eugenio Montale

dare e avere

io credo che sia bello dare; la generosità di animo e di gesti lascia sempre un bel senso dentro.ma credo anche che il dare vada reintegrato con il ricevere (che anche quello lascia un bel senso dentro); diversamente credo (quante cose credo oggi) che la “fonte” del dare si esaurisca. si secchi. ecco io mi sento così oggi: un invaso … Continua a leggere

un po’ mamma, un po’ porca com’era

tutti mi chiedono “stai bene?” evidentemente il mio non stare bene per un cazzo non riesce più a restare celato nei meandri del mio essere.probabilmente si arriva ad un punto in cui anche la roccia più roccia tira la crepa e si lascia andare allo sgretolamento fisiologico e naturale.eccomi qua, debbo fermarmi un momento ed ammettere che non sto bene.e … Continua a leggere

vomitata

  dio del cielo che inquietudine.ma cos’è? ma cosa cazzo è? premestruo? no. mestruo? no. maltempo? no.che fottutissimo cazzo è allora che mi rende così: noiosina, agitata, inquieta, molesta e propensa all’intemperanza?dov’è andato a finire il mio equilibrio? per quale stronzissimo motivo sono uscita dal mio centro?cos’è? cresce di due gradi la temperatura, inizia il disgelo, e a me “mi” … Continua a leggere